FA LA COSA SBAGLIATA – THE WACKNESS

SONY-WKOS-01Onesheet050208

Torna nelle sale il premio Oscar Ben Kingley con un nuovo film ambientato nella New York dei grandi eventi e sconvolgimenti. Negli anni in cui la musica dettava legge, il panorama internazionale e musicale era puntato sulle strade e i nuovi generi musicali newyorkesi. FA’ LA COSA SBAGLIATA – THE WACKNESS il nuovo film Jonathan Levine nelle sale italiane dal 28 agosto 2009 è ambientato negli anni della comunicazione visiva e non via cellulare, dove i palmari non esistevano e dove le band erano in realtà dei gruppi che prendevano ispirazione dalla strada e dall’esperienza personale.

La trama è tra le più semplici che possano esserci. E’ il 1994 e New York è nella fase di cambiamento. Luke (Josh Peck) e il dottor Squires (Ben Kingsley) devono risolvere i loro problemi. Luke pensa di avere tendenze suicide, si lamenta della sua scarsa popolarità a scuola e del fatto che la sua famiglia sia sull’orlo dello sfratto. Il dottor Squires e sua moglie (Famke Janssen), una dipendente da terapia di recupero, si sopportano a mala pena. Nel tentativo di aiutarsi a vicenda scoprono di avere uno scopo in comune: fare sesso.Fa la cosa sbagliata!

Questa ricerca li porterà da un quartiere all’altro, dove incontreranno vari “soci in affari” di Luke: tra questi una fatina dai capelli rasta (Mary Kate Olson) e una tastierista new wave ex “one-hit wonder” (Jane Adams). Ma le attenzioni di Luke finiranno per cadere sulla figliastra del dottor Squires, Stephanie (Olivia Thirlby), cosa che manderà completamente fuori di testa il già fragile dottore.

Il classico film di fine estate che ci fa pensare che l’inverno è alle porte e che ci da modo di iniziare la stagione in maniera tranquillla….vediamo il 28 che succede!

Annunci

4 thoughts on “FA LA COSA SBAGLIATA – THE WACKNESS

  1. Qui ci sono film che incassano 10 mln di euro in 5 giorni in pieno luglio e voi state ancora col filmetto che ci fa pensare che sta arrivando l’inverno? Siamo nel 2009, sveglia! Siamo nell’era di internet, del peer-to-peer, dei dvd, dei blu-ray, dei film scaricabili su richiesta. Siete fuori tempo!

    • Per roelbos.. Guardando “Fà la cosa sbagliata” mi sono ricordata di quant’era bello ricevere chiamate sul telefono di casa, o chiamare e sentire la voce di tutti i familiari di chi volevi chiamare… Forse bisognerebbe ricordarsi di quant’era bello parlare, invece che pigiare degli insulsi tasti sulla tastiera.
      Se a te sta bene di guardare i polpettoni natalizi di De Sica e Boldi divertiti pure, ma lascia stare chi vuole allargarsi un po’.

      • condivido pienamente il commento di glo.. un film k ci rimanda indietro nel tempo cn un ottimo finale.. sinceramente mi metto anke io dalla parte dei nostalgici ragazzi che preferivano essere chiamati a casa che ricevere il solito sms(a proposito il primo metodo è più efficace)

  2. Concordo con i vostri commenti..è vero che il tempo passa e la tecnologia avanza ma non per questo dobbiamo scordare gli anni in cui uscire di casavolevadirenon essere rintracciati per ore, voleva dire libertà di movimento. Era bello sentir squillare il telefono e non sapere chi fosse…il progresso va bene,ma non per questo il passato è tutto da buttare!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...