A tavola con Marjane Satrapi, piatto del giorno Pollo alle prugne!

10 anni fa scoprii per caso tra gli scaffali della libreria un fumetto di nome Persepolis di una certa Marjane Satrapi…da allora fu amore allo stato puro!

Sono passati 10 anni e Marjane Satrapi mi ha seguita in traslochi, scatoloni, notti insonni a sfogliare i suoi libri, scoprire con gusto e passione le sue strisce su Internazionale e mi ha acconpagnata nel mio amore verso la cultura araba.

Marjane non è solo una fumettista, per me è un’amica a cui mi rivolgo spesso quando ho bisogno di un sorriso o di un consiglio dalla sua piccola alter-ego, un pò per me tipo Mafalda.

E allora non potevo mancare alla visione di Pollo alle prugne, titolo originale Poulet aux prunes. A differenza di Persepolis, candidato all’Oscar come miglior film d’animazione nel 2008, Pollo alle prugne purtroppo non rispecchia la stessa aspettativa di pubblico. Forse la scelta di basare il film su attori veri e non più su un’animazione 2D senza uso del computer ha compromesso non poco la vittoria di Marjane.

Però Pollo alle prugne è pur sempre lo specchio di una vita divisa in maniera netta tra amore e arte. Divisa ma allo stesso tempo unita imprescindibilmente.

Nasser Ali Khan, il protagonista della storia, è un violinista di fama internazionale che cade nella disperazione e nela decisione ultima di trovare la morte, dopo aver “perso” il simbolo della sua arte e della sua passione. Il suo violino drammaticamente distrutto da una rabbia selvaggia.

Il violino diventa il simbolo di tutta una vita, di un amore lontano che ritorna tra le note delle sue corde, il violino è il simbolo di noi uomini che crediamo in un amore puro e solenne e che cerchiamo in esso la voglia di credere in noi stessi e nel genere umano.

Non esagero dai non cominciate a fare le solite battute…eccola lì è partita per la tangente! Sapete che sotto sotto sono un’eterna romantica e che credo che non siamo poi molto senza l’amore che diamo ogni giorno alle persone o a un Amore con la A maiuscola.

Pollo alle Prugne alla fine mi ha fatto piangere come al solito, mi ha ricordato a tratti vari film e vari generi diversi (Almodovar, Amelie tra i primi) o forse solo vari momenti della mia vita che sono passati e che rimangono come marchiati a fuoco nella mia mente.

10 anni fa ero una persona molto diversa da quello che sono ora, come mi ha detto una persona speciale qualche giorno fa, “sei esplosa nella tua personalità uscendo fuori da te stessa”…aggiungerei come al solito nella mia pazza personalità!

10 anni fa Marjane Satrapi mi veniva presentata, oggi cerco di presentarla a voi!

Buon Pollo alle Prugne a tutti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...