Ciclofficina Time..tempo di biciclette.

Ciclofficina timeE poi ad un certo punto in una giornata qualunque, anzi in un nuovo giorno di una precaria in erba dalle 9 alle 18, succede qualcosa di diverso.
La prima cosa da fare appena ci si alza è prendersi sempre un buon caffè, anche perché le esperienze insegnano che se Wonder Woman ti chiama prima del primo sorso di caffè sei davvero fregata. Dicevo mi alzo e mi dirigo in bagno per sciacquarmi il viso dopo una notte turbolenta – temporale, tuoni, lampi e soprattutto finti rumori di ladri dentro casa – ed ecco davanti a me il dramma di tutte le mattine, o quasi: capelli stile Ivana Spagna nei pieni anni 80. I tuoi capelli prendono vita da soli e vogliono avvicinarsi sempre di più al periodo natalizio diventando un panettone a lievitazione naturale. Ma che ho fatto di male per avere dei capelli così indomabili? Continua a leggere

Annunci

L’Italia non è un paese per vecchi, ma non ditelo alle Poste.

Quando sei alla ricerca di lavoro la mattina ti alzi presto per non perdere tempo e cerchi di mantenere le tue sane abitudini di sempre, soprattutto una dose di caffeina per mettere in circolo i neuroni del cervello.
Questa mattina mi alzo e non faccio neanche in tempo ad accendere la macchinetta del caffè che il telefono squilla e io già so chi ci sarà dall’altra parte. Continua a leggere

Ore di precarietà interattive

Precaria si, ma solo dalle 9 alle 18

Precaria si, ma solo dalle 9 alle 18

Ho scritto questo breve racconto un pò per ridere un pò per sdrammatizzare, anche perchè in un momento come questo per me la scrittura è sempre uno sfogo positivo.

Ditemi la vostra, io vi dirò la mia.

……………………………………………………………………………………………………………………………..

Continua a leggere

Si libera un posto al Vaticano

Il papa si dimetto. Noi tweettiamo

AAA azienda leader nel settore delle beatificazioni, con millenni di storia alle spalle, cerca un nuovo CEO.
Requisiti richiesti: obbligatori abiti bianchi, grandi gioielli a vista su mani e al collo, NO automunito, che parli correttamente 10 lingue, mandarino e fenicio compreso. Continua a leggere

Giornata tipo di una precaria come tante

La vita di tutti i giorni vista dietro una riflesso

La vita di tutti i giorni vista dietro una riflesso

 

 

Oggi con la mano poggiata sulla mia guancia ho cominciato a pensare ad un breve racconto che narri la vita di un precario italiano dei giorni nostri. Mi sono venuti in mente mille spunti diversi e ogni tanto fantasticavo su un inizio, poi su un altro, poi un altro ancora.

Nel frattempo rispondevo a mail di lavoro, buttavo giù progetti, cercavo in giro idee nuove. Poi ad un tratto mi sono rattristata perché il racconto del precario italiano in realtà era la mia vita, solo vista con una mano poggiata su una guancia e l’altra intenta a leggere l’sms di un’amica che mi scrive “Totta da oggi F è di nuovo disoccupato, solito teatrino per non pagare i contributi“.

Chiudo l’sms e mi rimetto a scrivere mail.

Il mio 2 giugno nella terra che trema

Tutto scorre e tutto passa e alle volte le decisioni di getto cambiano le nostre vite. In alcuni le migliorano, in altri non apportano cambiamenti…ma nel mio caso devo dire che è stata la decisione migliore degli ultimi mesi.

Continua a leggere